GobCon Express

Published / by luridoteca

La Lu(ri)doteca parteciperà sabato 17 giugno prossimo alla GobCon Express organizzata da Boardgames Latina presso il Parkhotel che si trova sulla strada statale 156 dei Monti Lepini al numero 25.

Ci sarà la possibilità di provare la battaglia di Duleek del 1690 ambientata in Irlanda con il regolamento A la Guerre… ¡¡No queda sino batirnos!! e i giocatori potranno schierarsi con le truppe inglesi e olandesi all’inseguimento del nemico sconfitto o difendere il passaggio sul fiume Nanny sacrificandosi per salvare il grosso dell’esercito in ritirata. Lo scenario della battaglia è qui mentre il regolamento si può scaricare nella pagina Download di questo stesso sito.

Negli intermezzi della battaglia si potrà simulare una battaglia nei cieli dell’Europa stravolta dal primo conflitto mondiale con i biplani di Wings of War.

Vi aspettiamo!

Il ridotto di Tereheyden

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Martedì sera ricostruzione romanzata di un episodio tratto da Il Sole di Breda, cap IX – Il maestro di campo e la bandiera di Arturo Perez-Reverte. Scenario per A la guerre… de cape et d’epée, regolamento per piccoli scontri (lo scenario lo trovate qui).
I fanti spagnoli, spalleggiati da una forte squadra di dragoni, protagonisti di un’incursione dietro le fortificazioni olandesi a protezione di Breda alla ricerca della bandiera del battaglione di Cartagena perduta la notte precedente.
In realtà, per gran parte della partita, la bandiera è rimasta in mano a un manipolo di mercenari scozzesi al servizio della Repubblica delle province unite che si sono battuti con coraggio contro un nemico superiore per numero e determinazione ma alla fine hanno dovuto soccombere e con loro le squadre di fanti olandesi che difendevano tenacemente gli edifici del piccolo abitato fuori Breda.
La bandiera, quindi, riconquistata dalle truppe spagnole che, per di più, sono rimaste padrone del campo avendo costretto alla fuga il nemico!

Les amateurs et les secrets

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Un’avventura nella Parigi del 1630 giocata con de cape et d’épée (regolamento skirmish della Lu(ri)doteca) e basta sullo scenario Les amateurs et les secrets.
L’avventura è finita in tragedia per Aramis (e per Athos che lo spalleggiava). Mentre tentava, con successo per’altro, di liberarsi di Rochefort e delle guardie del Cardinale, il suo rivale in amore, il marchese de la Tour, poteva rovistare indisturbato intorno alla locanda del Gufo Rosso e trovare un fazzoletto ricamato e una lettera, chiare prove del tradimento della moglie. La tresca tra Aramis e la signora de la Tour ormai non può essere più tenuta nascosta.
Molto meglio è andata a d’Artagnan: grazie all’aiuto del fido amico Porthos è riuscito a incontrare il messo dell’elettore di Baviera e abbandonare il campo con il messaggio per il re. Purtroppo il valletto Blanchet, compagno di tante avventure, è rimasto sul campo, vittima della ragion di stato e dei proiettili delle guardie di Richelieu.
Dal punto di vista tattico, magistrale la gestione degli eventi dell’infido marchese de la Tour che prima ha finto di impegnarsi in un combattimento corpo a corpo con i moschettieri di monsieur de Treville, chiamando a se Rochefort e le guardie che lo accompagnavano per poi abbandonarli e sguinzagliare gli sgherri assoldati alla ricerca di prove del tradimento!
Bella partita!

Signal Close Action – nuove schede disponibili

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Di recente abbiamo aggiornato le schede preparandone una versione più piccola (63x88mm, le misure per incollare le schede su una normale carta da gioco, sul fronte le caratteristiche della nave, sul retro gli ordini). Tutto questo per facilitare il gioco e in un certo senso adattare le dimensioni delle schede a quelle delle navi in scala 1:3000 che stiamo usando adesso. Potete scaricare le schede generiche qui:

Le nuove schede formata carta da gioco (a sinistra il fronte di una generica nave francese, a destra il retro)

Lo scenario per la battaglia di Trafalgar è ora completato dalle schede nel nuovo formato 63x58mm (una carta da gioco) per la flotta combinata franco-spagnola (completa) e per la flotta britannica completa.

Wings of War – una battaglia nei cieli di Francia

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Ieri sera una feroce battaglia tra Fokker e Sopwith nei cieli di Francia ha visto trionfare i piloti degli Imperi centrali che hanno abbattuto due velivoli nemici e catturato un terzo, costretto ad atterrare tra le trincee tedesche. Una bella, animata e divertente partita, come si può capire dalle foto.

Wings of War è un gioco di Andrea Angiolino e Pier Giorgio Paglia del 2008 (se non erro), prodotto inizialmente da Nexus Games e oggi da Ares Games con il nome di Wings of Glory (ma si tratta essenzialmente dello stesso regolamento).
I giocatori sono alla guida di un biplano della Grande guerra (ma ne esiste una versione per la seconda guerra mondiale) che manovrano per mezzo di un piccolo mazzo di carte che rappresentano le manovre che può compiere il proprio aereo. Le regole sono poche e intuitive e il gioco procede spedito anche se i giocatori sono neofiti. Aerei diversi hanno mazzi di manovra differenti per caratterizzare meglio il velivolo. Qui accanto, come esempio, una carta del mazzo di manovra del Fokker DR I, lo stesso del Barone Rosso per intenderci.
Non si tirano dadi ma l’incidenza della componente fortuna è abbastanza alta. Infatti non c’è modo di sapere cosa farà l’avversario e quindi progettare una strategia è abbastanza difficile, ci si affida un po’ al caso cercando di mettere davanti al mirino un aereo nemico. Una regola opzionale – Tailing – cerca di superare questo inconveniente ma non ci ha mai completamente soddisfatti.
Le partite sono molto più interessanti se si crea uno scenario con obiettivi chiari per ciascuna parte in gioco.

Cena con delitto: il tesoro di Hitler

Published / by luridoteca / Leave a Comment
Sabato scorso cena con delitto organizzata dalla Lu(ri)doteca in onore di Eleonora su canovaccio, Il tesoro di Hitler – trama bella e intricata, di Egle Clivio – tratta dal suo libro Una cena con delitto a casa tua. Una storia che narra della ricerca di un (fantomatico?) tesoro ritrovato nel bunker di Hitler, ambientata nella Germania occupata.
La vittoria è andata a Isabella, interpretava Annelore Stick, che è riuscita a liberarsi di marito e amante e ottenere un lasciapassare per abbandonare la Germania devastata dalla guerra. Non possiamo rivelare altro per non anticipare troppo sulla trama, nel caso qualcuno volesse organizzare la stessa cena.
Una cena con delitto è una serata organizzata attorno a una cena in cui i commensali, sin dall’inizio della cena, si calano nei panni di un personaggio di una storia che ha preparato l’organizzatore della cena. Ogni attore improvvisato conosce il carattere del proprio personaggio e ha obiettivi propri (che a volte possono coincidere con gli obiettivi di qualche altro personaggio). Nel corso della serata la storia si dipana grazie all’interazione dei personaggi che faranno di tutto, anche uccidere (per scherzo), per raggiungere il proprio fine.
All’inizio può sembrare difficile o imbarazzante ma di solito, dopo poco tempo la storia prenderà vita e quando ci sarà il primo omicidio (sempre per scherzo) sarà impossibile fermare il susseguirsi degli eventi.
Se ne volte sapere di più provate a leggere qui: www.cenecondelitto-trame.com/.

La ludoteca di Natale: step due

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Si è conclusa l’esperienza, la prima a Latina, della Ludoteca di Natale.È stato senza dubbio un successo. La seconda giornata, martedì 3 gennaio, anche meglio della prima. Nelle ore centrali del pomeriggio le sale della ex-Step si sono riempite di spettatori ma soprattutto di giocatori tanto da far sentire la mancanza di sedie. E questa volta davvero i giochi sono stati usati e riusati e usati ancora.

I visi sorridenti o concentrati di ragazzi e adulti impegnati in una partita sono la prova evidente di quanto siano stati divertenti e vissuti questi due pomeriggi natalizi.

Ringraziamo l’assessore Felice Costanti e il comune di Latina che ci hanno dato la possibilità di vivere queste due belle giornate. Così come dobbiamo ringraziare Fabio Chiarello e i ragazzi delle scuole di Latina partecipanti al concorso Fotonica in gioco e gli studenti della 4°E del liceo Grassi di Latina che hanno animato la ludoteca!

Un’esperienza da ripetere!

Ludoteca di Natale: primo step

Published / by luridoteca / Leave a Comment

La prima serata della ludoteca di Natale (organizzata in collaborazione con il liceo Grassi di Latina e Fabio Chiarello dell’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie con l’aiuto, essenziale, del comune e dell’assessore Felice Costanti) è andata molto bene. Abbiamo fatto giocare parecchia gente, i tavoli sono stati quasi sempre attivi e l’aiuto dei ragazzi della 4°E del liceo veramente prezioso!

Seguendo questo collegamento potete leggere il comunicato stampa del comune di Latina mentre qui c’è il programma della manifestazioneA Latina è due volte Natale!

Radio Luna ha intervistato Fabio Chiarello e Gualtiero Grassucci a proposito della Ludoteca di Natale. Le due brevi interviste sono state programmate all’interno della trasmissione Qui Latina di Francesca Balestrieri e mandate in onda il 29 e il 30 dicembre.
Qui potete trovare l’articolo sul sito di Radio Luna – www.radioluna.it/news/…/successo-per-natale-in-gioco-allex-step-di-via-diaz-a-latina/ – con gli audio delle due chiacchierate.

Prossimo incontro martedì 3 gennaio, sempre tra le 16.00 e le 21.00 …