Napoleon’s Battles – Lu(ri)doteca

Napoleon’s Battles

Napoleon’s battles è un regolamento per wargame 3D nel periodo napoleonico ad opera di S. Craig Taylor Jr. e Robert Coggins, edito inizialmente da The Avalon Hill Game Company. Dopo una lunga revisione degli stessi autori fu messa in commercio la seconda edizione, che ebbe poca fortuna. Più volte si è sentito parlare di una terza edizione ma senza grande seguito.

Il regolamento è progettato per miniature da 15mm. I giocatori impersonano il ruolo di un generale di corpo d’armata o superiore e le unità rappresentano brigate per cavalleria e fanteria e batterie per l’artiglieria. Nell’area download è disponibile la traduzione italiana della prima versione del regolamento (è un file in formato PDF di circa 581 kb), la traduzione comprende anche tutte le house rules elaborate dalla Lu(ri)doteca. Sempre scaricabili gratuitamente ci sono alcune modifiche al regolamento relative all’assegnazione degli ordini ed alla attivazione delle unità (attualmente la mancanza di un insieme di procedure per l’assegnazione degli ordini è forse la pecca maggiore di questo regolamento).

La partita è articolata in turni di gioco; le due parti in campo, alternativamente, sono di turno ed eseguono le stesse operazioni. Ognuno dei due semi-turni è a sua volta suddiviso in fasi:

  1. recupero delle unità in rotta: il giocatore di turno tenta il recupero delle unità in rotta;
  2. controllo del comando: il giocatore di turno controlla se i propri generali e le loro unità sono in comando, unità che non sono in comando sono penalizzate nel movimento o non possono muoversi del tutto;
  3. fase di manovra: il giocatore di turno può muovere le unità sotto il suo controllo, al termine del movimento il giocatore non di turno può muovere la propria cavalleria che ha la possibilità di reagire;
  4. fase di fuoco: entrambi i giocatori possono far fuoco con le proprie unità, prima il giocatore non di turno e poi quello di turno;
  5. fase dei combattimenti: tutti i combattimenti vengono risolti in questa fase, si muovono le unità che, per effetto dei combattimenti sono obbligate a ripiegare, a ritirarsi o a fuggire in rotta;
  6. fase di inseguimento: il giocatore di turno può muovere la propria cavalleria che ha ancora la possibilità di reagire e il giocatore non di turno può contrastarla con cavalleria pronta alla reazione.

Il manuale è diviso in tre sezioni:

  • le regole base, si può giocare una partita solo utilizzando questa sezione del regolamento;
  • le regole avanzate che introducono alcune caratteristiche particolari come la gittata dell’artiglieria e, infine,
  • le regole opzionali che possono essere utilizzate anche singolarmente.
Fanteria leggera francese a Quatre-Bras
Fanteria leggera francese a Quatre-Bras

Scheda riassuntiva

Periodo

Le guerre napoleoniche dal 1792 al 1815

Scala

Grantattica: un pollice (inch) rappresenta 100 yard (un centimetro per 35 metri), un turno equivale a trenta minuti, progettato per miniature da 15mm

Figure/uomini: fanteria:  una figura 120 soldati, cavalleria: una figura 80 cavalieri, artiglieria: un modello di cannone una batteria da 6-8 pezzi

Basi

ampiezza x profondità: fanteria: 1″ x 1″ (2,55 cm x 2,55 cm) 4 figure su due file, cavalleria: 1″ x 2″ (2,55 cm x 5,01 cm) 4 figure su due file, artiglieria: 1″1/2 x 1″ (3,8 cm x 2,55 cm) 2 o 3 figure ed un modello di cannone. Per la fanteria che, storicamente, si schierava su tre file (come quella francese) è possibile usare basi di 3/4″ x 1″ (1,9 cm x 2,55 cm), più strette di quelle normali per simulare il fronte meno ampio dell’unità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *