Categoria: On Stage!

Un matrimonio inaspettato!

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Ovvero La dodicesima notte di William Shakespeare secondo la Lu(ri)doteca

Adattamento per OnStage! di Cinzia Cappadona

Una cupa trama si sviluppa nella lontana Illiria. Travestimenti, inclinazioni sessuali di dubbia moralità e assassini, o almeno tentati omicidi.

Dodicesima notte: la locandina
La locandina della tragi-commedia La dodicesima notte

La narrazione scorre senza scosse e anche tranquilla fin quando sir Toby, preoccupato di mantenere i propri privilegi come tutore di lady Olivia, assume un subdolo personaggio per assassinare Cesario, senza sapere che, in realtà, si tratta di Viola sotto mentite spoglie.

Il delitto non si compie per il coraggioso intervento di lady Olivia, innamorata, e di Maria. Scampato il pericolo i colpi di scena si susseguono fino alla inaspettata conclusione. Lady Olivia sposa Sebastiano, sotto le mentite spoglie di Rodrigo, mentre Viola, svelando il proprio travestimento proprio nell’ultima scena, ritrova il proprio fratello e corona il proprio sogno di continuare a indossare i panni di Cesario per vivere come un uomo!

Alla fine si ritrovano tutti: Viola, Sebastiano e lady Olivia, a vivere ospiti di quest’ultima mentre nulla si sa più di Antonio, finito tra le grinfie della giustizia dalmata, e del duca Orsino!

Una governante in paradiso

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Ovvero Cyrano di Edmond Rostand secondo la Lu(ri)doteca (breve cronaca di una sessione di OnStage!)

Locandina di Cyrano
La locandina della tragedia Cyrano

Cyrano Hercule Savinien de Bergerac rimase forse ucciso nell’assedio di Arras? Questo è l’atroce interrogativo che ha lasciato l’amaro in bocca ai protagonisti del Cyrano della Lu(ri)doteca. Lui, Cyrano, che in una scena memorabile e commovente aveva tentato di sedurre Maddalena Robin, a tutti più nota come Rossana. Senza riuscirci in verità,malgrado i suoi splendidi versi e l’ardore delle sue parole.

L’origine di questa malaugurata voce fu il barone Cristiano di Deuvillette, che, certo non saprà “parlar d’amore” come lo descrive Rostand, ma di sicuro è esperto in trame e sotterfugi. Pur di conquistare l’amore di Rossana infatti, ha fatto passare come propria la lettera di Cyrano all’amata, lettera ignobilmente strappata all’amico Raugueneau! E con pieno successo delle sue trame!

Ma nulla di tutto questo sarebbe stato possibile senza l’affannoso affaccendarsi di Luisa Moreau, governante di Rossana, che al grido di “… son tempi di guerra …” si è gettata anima e corpo (più corpo che anima, invero) tra le braccia di uno sconcertato, ma condiscendente, capitano Carbone di Castelgeloso conquistandone l’amore (e la posizione sociale).