Giochi di ruolo – Lu(ri)doteca

Categoria: Giochi di ruolo

Cena con delitto: il tesoro di Hitler

Published / by luridoteca / Leave a Comment
Sabato scorso cena con delitto organizzata dalla Lu(ri)doteca in onore di Eleonora su canovaccio, Il tesoro di Hitler – trama bella e intricata, di Egle Clivio – tratta dal suo libro Una cena con delitto a casa tua. Una storia che narra della ricerca di un (fantomatico?) tesoro ritrovato nel bunker di Hitler, ambientata nella Germania occupata.
La vittoria è andata a Isabella, interpretava Annelore Stick, che è riuscita a liberarsi di marito e amante e ottenere un lasciapassare per abbandonare la Germania devastata dalla guerra. Non possiamo rivelare altro per non anticipare troppo sulla trama, nel caso qualcuno volesse organizzare la stessa cena.
Una cena con delitto è una serata organizzata attorno a una cena in cui i commensali, sin dall’inizio della cena, si calano nei panni di un personaggio di una storia che ha preparato l’organizzatore della cena. Ogni attore improvvisato conosce il carattere del proprio personaggio e ha obiettivi propri (che a volte possono coincidere con gli obiettivi di qualche altro personaggio). Nel corso della serata la storia si dipana grazie all’interazione dei personaggi che faranno di tutto, anche uccidere (per scherzo), per raggiungere il proprio fine.
All’inizio può sembrare difficile o imbarazzante ma di solito, dopo poco tempo la storia prenderà vita e quando ci sarà il primo omicidio (sempre per scherzo) sarà impossibile fermare il susseguirsi degli eventi.
Se ne volte sapere di più provate a leggere qui: www.cenecondelitto-trame.com/.

Ludoteca di Natale: primo step

Published / by luridoteca / Leave a Comment

La prima serata della ludoteca di Natale (organizzata in collaborazione con il liceo Grassi di Latina e Fabio Chiarello dell’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie con l’aiuto, essenziale, del comune e dell’assessore Felice Costanti) è andata molto bene. Abbiamo fatto giocare parecchia gente, i tavoli sono stati quasi sempre attivi e l’aiuto dei ragazzi della 4°E del liceo veramente prezioso!

Seguendo questo collegamento potete leggere il comunicato stampa del comune di Latina mentre qui c’è il programma della manifestazioneA Latina è due volte Natale!

Radio Luna ha intervistato Fabio Chiarello e Gualtiero Grassucci a proposito della Ludoteca di Natale. Le due brevi interviste sono state programmate all’interno della trasmissione Qui Latina di Francesca Balestrieri e mandate in onda il 29 e il 30 dicembre.
Qui potete trovare l’articolo sul sito di Radio Luna – www.radioluna.it/news/…/successo-per-natale-in-gioco-allex-step-di-via-diaz-a-latina/ – con gli audio delle due chiacchierate.

Prossimo incontro martedì 3 gennaio, sempre tra le 16.00 e le 21.00 …

La ludoteca di Natale

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Una partita con PandemiaC’è la possibilità di giocare a Latina nelle prossime vacanze natalizie, infatti la Lu(ri)doteca, il liceo scientifico G.B. Grassi di Latina, l’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie (CNR-IFN) di Roma, con il patrocinio del comune di Latina, organizzano due serate di gioco nei locali della ex-STEP, in via Armando Diaz, proprio di fronte la libreria La Feltrinelli. Una ludoteca natalizia aperta a tutti per provare alcuni tra i migliori giochi da tavolo: Coloni di Catan, Rush&Bash, Carcassonne, Stone Age, … il 27 dicembre e il 3 gennaio dalle 16.00!

I ragazzi della 4°E del liceo scientifico G.B. Grassi, coadiuvati da Fabio Chiarello (ideatore e organizzatore del concorso Fotonica in gioco) guideranno i partecipanti nel gioco con il duplice scopo del divertimento e dell’esperienza di scienza attraverso Quantum Race, Pandemia, Lampo di Genio, Alta tensione, … rinnovando l’esperienza già fatta con la Ludoteca della scienza la Notte europea dei ricercatori la presso l’Area di ricerca di Tor Vergata a Roma.

Locali ex-Step, via Armando Diaz, Latina

Martedì 27 dicembre dalle 16.00 alle 21.00

Martedì 3 gennaio dalle 16.00 alle 21.00

Qui c’è la brochurewww.comune.latina.it/wp-content/…/BROCHURE-NATALE.pdf.

 

Un matrimonio inaspettato!

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Ovvero La dodicesima notte di William Shakespeare secondo la Lu(ri)doteca

Adattamento per OnStage! di Cinzia Cappadona

Una cupa trama si sviluppa nella lontana Illiria. Travestimenti, inclinazioni sessuali di dubbia moralità e assassini, o almeno tentati omicidi.

Dodicesima notte: la locandina
La locandina della tragi-commedia La dodicesima notte

La narrazione scorre senza scosse e anche tranquilla fin quando sir Toby, preoccupato di mantenere i propri privilegi come tutore di lady Olivia, assume un subdolo personaggio per assassinare Cesario, senza sapere che, in realtà, si tratta di Viola sotto mentite spoglie.

Il delitto non si compie per il coraggioso intervento di lady Olivia, innamorata, e di Maria. Scampato il pericolo i colpi di scena si susseguono fino alla inaspettata conclusione. Lady Olivia sposa Sebastiano, sotto le mentite spoglie di Rodrigo, mentre Viola, svelando il proprio travestimento proprio nell’ultima scena, ritrova il proprio fratello e corona il proprio sogno di continuare a indossare i panni di Cesario per vivere come un uomo!

Alla fine si ritrovano tutti: Viola, Sebastiano e lady Olivia, a vivere ospiti di quest’ultima mentre nulla si sa più di Antonio, finito tra le grinfie della giustizia dalmata, e del duca Orsino!

Una governante in paradiso

Published / by luridoteca / Leave a Comment

Ovvero Cyrano di Edmond Rostand secondo la Lu(ri)doteca (breve cronaca di una sessione di OnStage!)

Locandina di Cyrano
La locandina della tragedia Cyrano

Cyrano Hercule Savinien de Bergerac rimase forse ucciso nell’assedio di Arras? Questo è l’atroce interrogativo che ha lasciato l’amaro in bocca ai protagonisti del Cyrano della Lu(ri)doteca. Lui, Cyrano, che in una scena memorabile e commovente aveva tentato di sedurre Maddalena Robin, a tutti più nota come Rossana. Senza riuscirci in verità,malgrado i suoi splendidi versi e l’ardore delle sue parole.

L’origine di questa malaugurata voce fu il barone Cristiano di Deuvillette, che, certo non saprà “parlar d’amore” come lo descrive Rostand, ma di sicuro è esperto in trame e sotterfugi. Pur di conquistare l’amore di Rossana infatti, ha fatto passare come propria la lettera di Cyrano all’amata, lettera ignobilmente strappata all’amico Raugueneau! E con pieno successo delle sue trame!

Ma nulla di tutto questo sarebbe stato possibile senza l’affannoso affaccendarsi di Luisa Moreau, governante di Rossana, che al grido di “… son tempi di guerra …” si è gettata anima e corpo (più corpo che anima, invero) tra le braccia di uno sconcertato, ma condiscendente, capitano Carbone di Castelgeloso conquistandone l’amore (e la posizione sociale).